Marina Di Camerota

COSA VEDERE A MARINA DI CAMEROTA


COSA VEDERE A MARINA DI CAMEROTA? SCOPRI LE PARADISIACHE SPIAGGE, I SENTIERI NATURALISTICI, LE GROTTE PREISTORICHE, I REPERTI STORICI, GLI EDIFICI E TUTTI I DETTAGLI CHE CARATTERIZZANO MARINA DI CAMEROTA E IL SUO TERRITORIO.
Famosa come la "Perla del Cilento" per la bellezza del suo mare e delle sue spiagge, Marina di Camerota è meta di migliaia e migliaia di turisti provenienti da ogni parte d’Italia, e non solo, che vogliono godersi le sue bellezze naturali e paesaggistiche ma anche scoprire il suo straordinario patrimonio culturale e artistico, il quale offre interessanti luoghi da visitare.
Scopri cosa vedere a Marina di Camerota!
Le principali attrazioni di Marina di Camerota sono senza dubbio le sue magnifiche spiagge, conosciute ed apprezzate anche perché, oltre ad offrire il relax ed un magnifico mare, permettono di scoprire pezzi di storia secolare. Tra queste vi è la bellissima spiaggia Calanca, sulla quale si trova la spiaggia riservata agli ospiti del nostro Villaggio Macinelle. Ideale per famiglie e bambini grazie ai bassi fondali, la spiaggia è incastonata tra due promontori rocciosi ed è caratterizzata da sabbia bianca e da un ampio bagnasciuga. A circa un chilometro dal paese vi è poi Lentiscelle, una spiaggia di sassi dove il mare si fa subito profondo, particolarmente adatta per chi ama immergersi alla scoperta dei fondali.
 
Una spiaggia da non perdere assolutamente è la celebre Cala Bianca, eletta la più bella d'Italia nel 2013 da Legambiente. La spiaggia, che deve il suo nome al colore dei ciottoli che compongono il litorale, è completamente immersa nella natura ed è raggiungibile solo via mare. Altrettanto suggestiva è la splendida Cala degli Infreschi, eletta la spiaggia più bella d’Italia nel 2014. Raggiungibile via mare o facendo trekking attraverso i sentieri immersi nella macchia mediterranea, la spiaggia è protetta da una baia dove le acque assumono riflessi turchesi. Tra le altre spiagge meritano una visita anche: Cala d'Arconte, famosa per le bellezze selvagge che la compongono tipiche del Cilento; la spiaggia San Domenico, nota anche come Marina delle Barche, composta da sabbia e ghiaia finissime di colore chiaro; la spiaggia del Troncone, riservata ai nudisti e gay friendly; e la spiaggia del Pozzallo, la più lontana dal centro abitato, raggiungibile in circa 40 minuti di camminata a piedi.

Il suo territorio è immerso nella magnifica area del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e, in quanto tale, protetto dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità. Per chi ama lo sport e la natura, il parco offre tutta una serie di affascinanti itinerari sia lungo la costa che nell’entroterra che guidano i visitatori alla scoperta di paesaggi dalla straordinaria bellezza. Inoltre, per via della natura carsica del suo territorio, Marina di Camerota è nota ai paleontologi per le interessanti grotte che si aprono lungo la costa, al cui interno sono stati fatti importanti ritrovamenti archeologici, risalenti soprattutto all'età della pietra. Tra queste si segnalano: la Grotta di Cala Fortuna, la Grotta della Cala o dell'Uomo preistorico, il Riparo del Poggio o Nicchia Gamba, la Grotta di Porto Infreschi, la Grotta del Pesce, quella dell'Autaro e quella Caprara. Alle grotte preistoriche è dedicato anche l’interessantissimo Museo Virtuale Paleolitico (MUVIP).
..
Particolarmente interessanti dal punto di vista storico sono anche le cosiddette Torri del Telegrafo, o saracene, le quali, disseminate lungo il litorale, costituivano un importante sistema di vedetta e comunicazione. Esse sono la Torre dell’Isola, la Torre del Poggio e la Torre Zancale. Altro punto di interesse storico sono: l'Acropoli di Capo Grosso, e l'insediamento greco che risale al VII secolo a. C; e la duna fossile, dove sono stati riportati alla luce importanti tracce dell'epoca Paleolitica. Tra le altre cose da vedere meritano sicuramente una visita: il Castello Marchesale, risalente al Seicento; Villa Mariosa, composta da due torri affiancate, che prende il nome dal mezzo soprano Rina Mariosa, la quale soleva alloggiarvi; e la Chiesa di San Nicola di Bari, eretta nel Quattrocento, al cui interno è possibile ammirare un bellissimo presepe napoletano del Settecento e una acquasantiera di pietra vulcanica del Vesuvio.
Infine, non può mancare una passeggiata nel suo suggestivo centro storico, il quale è composto da tante piccole stradine che si incrociano nella piazza principale di San Domenico, dove durante l'estate è possibile assistere a concerti e spettacoli. Da non perdere le botteghe di artigianato locale, fra le cui lavorazioni spicca quella dell’argilla da cui prendono vita le cosiddette "mammole", le famose brocche porose capaci di mantenere l’acqua costantemente fresca.
E allora cosa stai aspettando??? Vieni a scoprire Marina di Camerota e le sue innumerevoli bellezze … ti aspettiamo al Villaggio Macinelle!!!
 
 
MARINA DI CAMEROTA NON È SOLO MARE E SPIAGGE. VI È VERAMENTE TANTISSIMO DA SCOPRIRE. CERCHI DUNQUE INFORMAZIONI SU COSA FARE A MARINA DI CAMEROTA? SEI NELLA GIUSTA PAGINA!
Cosa fare a Marina di Camerota
Immersa nel Parco nazionale del Cilento e del Vallo di DianoMarina di Camerota è conosciuta come la "Perla del Cilento" per la qualità indiscutibile delle acque marine e per i suoi oltre 20 km di costa variegata in cui si alternano magnifiche spiagge ed affascinanti coste frastagliate.
Ma Camerota non è solo mare e spiagge, infatti, essa si trova in un’area ricca di storia e caratterizzata da un patrimonio naturalistico come poche altre località al mondo.
Inoltre, nei dintorni è possibile svolgere un gran numero di attività e poi vi sono alcune specialità gastronomiche assolutamente da provare che sono un vero e proprio piacere per il palato.
Innanzitutto, offre svariate opportunità di svago, tra cui molte visite culturali. Tra i reperti storici di maggior interesse ed importanza spicca il Castello Marchesale, edificato alla fine del 600 da Orazio Marchese e tenuto in seguito in ottime condizioni dalla famiglia Orsini, la quale vi costruì l'annessa Chiesa.
Altro punto di interesse storico sono le Torri del telegrafo, dette anche saracene, le quali, risalenti all'epoca vicereale, rappresentavano un sistema di vedetta e comunicazione. Esse sono, nell’ordine, la "Torre dell’Isola", la "Torre del Poggio" e la "Torre Zancale".
Meritano una visita anche la Duna fossile ed Acropoli di Capo Grosso, dove sono stati rinvenuti importanti reperti dell'era Paleolitica e Neolitica; e le diverse Grotte paleontologiche sparse per tutto il suo territorio, dove sono stati ritrovati reperti archeologici di grande interesse, risalenti soprattutto all’età della pietra.
In località Sant’Antonio si trova invece una cappella dedicata al Santo da cui è possibile godere di una magnifica vista del territorio circostante.
Per chi vuole visitare musei si segnalano:
  • il Museo della Civiltà Contadina e dell'Artigianato, al cui interno è illustrata la storia del territorio;
  • il Muvip - Museo Virtuale del Paleolitico, un suggestivo museo dove moderne tecnologie multimediali permettono di compiere un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta delle grotte della costa di Camerota durante la Preistoria.
Di notevole interesse è anche il centro storico di Marina di Camerota: è un vero piacere passeggiare tra i suoi vicoli alla scoperta delle botteghe e degli edifici antichi del paese.
Ami lo sport e la natura?
Il Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, inserito nel 1998 nella world heritage list dell'Unesco, offre una serie di interessanti itinerari sia lungo la costa che nell'entroterra per gli appassionati di trekking e mountain bike. I percorsi che si snodano nel parco, da quelli lungo la costa a quelli sulle vette più alte, guidano i visitatori alla scoperta di una grande e diversificata varietà di ambienti naturalistici dalla straordinaria bellezza.
Ciò che d'estate è trekking in inverno diventa escursione con le ciaspole.
Per chi ama la buona cucina il Cilento è ricco di prodotti e piatti tipici dai sapori genuini legati alla tradizione e alla storia del territorio. Dalle montagne al mare sono tante le prelibatezze da gustare. Tra l’altro la famosa dieta mediterranea, dichiarata recentemente dall'Unesco "Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità" e studiata per anni dal ricercatore americano Ancel Kies, è nata proprio nel Cilento.
Mangiare a Marina di Camerota è un vero e proprio piacere per i buongustai!
Sono numerosi i ristoranti a Marina di Camerota che ogni giorno propongono le ricette delle antiche tradizioni gastronomiche locali, dai piatti a base di pesce fresco a quelli a base di legumi, ortaggi e verdure, senza rinunciare a deliziose pietanze di carne.
Insomma non hai più scuse...Marina di Camerota di aspetta!

E ti aspettiamo anche noi, presso il nostro amato e prezioso Villaggio Macinelle :)

MyReply Form loading loading form
scopri

i nostri

Last Minute
& Offerte

scopri tutte le offerte ›

ESTATE 2020 A MARINA DI CAMEROTA

La Tua Vacanza nel Mare del Cilento

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato su
tutte le ultime novità e offerte

Dicono di noi

Disponibilità e cordialità

Sono stato in questo villaggio dal 26 agosto al 2 settembre. Il villaggio è immerso in una fantasti...
Davide I - 07-09-2018

Ti serve un preventivo per il pernottamento?

Compila il form e risponderemo in men che non si dica. Farlo è semplice, veloce e senza impegno

NON FORNIAMO TRATTAMENTI DI PENSIONE COMPLETA O ALL INCLUSIVE
MyReply Form loading loading form

Il Cilento

è bello da morire
Marina di Camerota - Via Macinelle, Loc. Calanca (Sa)
+39 0974/932231 - info@villaggiomacinelle.com
P.Iva 00357740653 - Privacy Policy
Credits TITANKA! Spa © 2019